Sequestrati dalla Guardia costiera 21 tonni sottomisura


Continua incessante l’attività di contrasto alla pesca illegale, alla detenzione ed alla vendita dei prodotti ittici sottomisura da parte degli uomini e delle donne della Guardia Costiera di Vibo Valentia.

A latere della consueta attività a tutela della balneazione e della sicurezza della navigazione, i militari della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina, nel corso della mattinata del 20 settembre, sotto il coordinamento della superiore Direzione Marittima di Reggio Calabria, hanno proceduto a porre sotto sequestro numerosi esemplari di tonno sottomisura, di cui una buona parte riconducibili alla specie ittica tonno rosso, pescati in violazione della norma vigente, in quanto di taglia inferiore alla taglia minima di riferimento per la conservazione dello stesso stock ittico.

In particolare, personale dipendente, nel corso del pattugliamento nelle acque antistanti il litorale della “Costa degli Dei”, ha rinvenuto un galleggiante non segnalato alla cui estremità inferiore era presente un “sacco” contenente 21 esemplari di tonno.