Sequestrato dalla guardia costiera il depuratore di Gagliato

La Guardia Costiera di Soverato, controllando il depuratore in località Cappella, a Gagliato, hanno riscontrato lo scarico di acque reflue in violazione della normativa vigente ed in particolare, a causa del non funzionamento dell’impianto di depurazione, le acque reflue venivano direttamente scaricate nel suolo circostante e nel fosso Cappella che confluisce nel fiume Ancinale, senza essere sottoposte ad alcun ciclo di depurazione.

Le precarie condizioni operative dell’impianto hanno reso necessario il provvedimento di sequestro dell’intera struttura che è stato poi convalidato dall’A.G.

Nello stesso frangente i rappresentanti legali dell’Ente Comunale responsabili della manutenzione e gestione del medesimo impianto sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.