Settanta migranti sbarcano in Calabria, 28 di loro sono positivi al Coronavirus

Un gruppo di settanta migranti, avvistati nella tarda serata di venerdì scorso nello Jonio al largo di Caulonia a bordo di un’imbarcazione, sono sbarcati in mattinata nel porto di Roccella Jonica. Tra i migranti, tutti uomini di nazionalità pachistana, sottoposti tutti al tampone per il coronavirus, sono emersi alcuni casi di positività.

Sono 28 ad essere risultati positivi al coronavirus a seguito del primo test rinofaringeo eseguito nelle scorse ore a Reggio Calabria. Tra questi ci sono 48 adulti in giovane età che sono stati trasferiti oggi tra Bova e Amantea dove operano due strutture attrezzate per gli ulteriori accertamenti e la quarantena.

Altri venti migranti, tutti minori, sono ospitati in una struttura messa a disposizione del comune di Roccella Ionica, presidiata dalle forze dell’ordine. Tra i venti minori ce ne sono cinque risultati positivi.

La notizia dell’esito dei test ha creato apprensione nella cittadina ionica dove questo sbarco è il secondo in dieci giorni. Sul posto oltre a personale specializzato ci sono i funzionari della Prefettura di Reggio Calabria.