Si ribaltano con la barca in mare, tre naufraghi salvati dalla Capitaneria di Porto

Il forte vento ha creato non pochi problemi a bagnanti e diportisti del soveratese, dove il personale dell’ufficio Locale Marittimo della Capitaneria è dovuto intervenire per soccorrere tre naufraghi, finiti in mare dopo che il loro natante si è ribaltato.

L’incidente è avvenuto nello specchio di mare antistante Roccelletta di Borgia, a più di 200 m dalla battigia. Sul posto sono stati così inviati due mezzi nautici, il B20 e la CP 769, solitamente impegnati nel pattugliamento del litorale nell’ambito dell’Operazione “Mare Sicuro”.

Le imbarcazioni della Cp sono state infatti allertate dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Soverato in seguito a una segnalazione arrivata dalla sala operativa della Capitaneria di Porto di Crotone, recuperando i tre naufraghi ma anche altri due bagnanti che, nel tentativo di aiutare i primi si erano lanciati in mare con un materassino gonfiabile ma non riuscendo più a rientrare a riva.

Considerato il forte vento nella zona e le condizioni non ottimali delle acque, l’immediato arrivo dei mezzi di soccorso della Guardia Costiera ha evitato una tragedia riuscendo anche a recuperare il natante che stava già affondando.

Provvidenziale anche la segnalazione di un bagnante presente sulla spiaggia e che ha chiamato il numero blu per le emergenze, il 1530, consentendo un soccorso più tempestivo.