Sicobas: Fondamentale il loro impegno hanno realizzato il sogno di tanti sanitari calabresi e sicilani

Eccoli senza tanti complimenti sempre attivi sulle realtà lavorative. Roberto Laudini con un incarico amministrativo nel ministero della difesa con sede a Messina è il Coordinatore SiCobas Sicilia e Calabria e il suo collega Simone Scandale in forza lavoro come operatore socio sanitario presso A.O Pugliese-Ciaccio di Catanzaro è RSU SiCobas presso il proprio nosocomio. Il sostegno e l’ impegno che ci mettono quotidianamente è solo encomiabile a parte il ruolo che ricoprono come dipendenti pubblici riescono a far conciliare l’ attività sindacale e i propri impegni familiari. Hanno sempre creduto che l’unione fa la forza sposando diverse cause, una di quelle recenti e’ l’ assunzione a tempo indeterminato di tutti gli operatori socio sanitari risultati idonei dal concorso bandito dall’ azienda sanitaria provinciale di Vibo V nel lontano 2017 e che da tempo erano fermi in balia di chissà quale destino anche dal fatto che la graduatoria era quasi in procinto di scadere e l’ ultimo quello del G.O.M di Reggio C. dove molti o.s.s siciliani erano bloccati in Calabria per via di una procedura di mobilità che non era andata a buon fine, l’ intervento dei SiCobas è stato provvidenziale facendo stipulare una convenzione con A.O di Cosenza e far attingere personale o.s.s dalla propria graduatoria dando la possibilità a una dozzina di o.s.s di fare rientro nella propria terra.

Uomini semplici che vivono giornalmente le angherie di una società odierna, diventa ordinaria amministrazione una battaglia per diritti negati senza nessun tornaconto ma semplicemente con spirito altruista e abnegazione, un grazie è soltanto doveroso e chi li conosce si augura che nel tempo riescano a mantenere quello spirito che li accomuna, difficile trovare persone complete, è come dire chi trova un amico trova un tesoro.

Giuseppe Ierace