Sindaci soddisfatti per la pubblicazione bando di gara lotto della Trasversale delle Serre

I primi cittadini dei comuni di Vazzano (Vincenzo Massa, promotore dell’iniziativa), Vibo Valentia (Maria Limardo), Brognaturo (Rossana Tassone), Spadola (Cosimo Damiano Piromalli), Simbario (Ovidio Romano), Serra San Bruno (Alfredo Barillari), Mongiana (Francesco Angilletta), Fabrizia (Francesco Fazio), Nardodipace (Antonio Demasi), Vallelonga (Abdon Servello), San Nicola da Crissa (Giuseppe Condello), Sorianello (Sergio Cannatelli), Sant’Onofrio (Antonino Pezzo), Pizzoni (Vincenzo Caruso), Cardinale (Danilo Staglianò), Torre di Ruggiero (Vito Bruno Roti), Chiaravalle Centrale (Domenico Donato), Argusto (Valter Matozzo), Gagliato (Salvatore Sinopoli), Satriano (Massimiliano Chiaravalloti), Soverato (Daniele Vacca), Petrizzi (Giulio Santopolo) e Davoli (Giuseppe Papaleo) commentano soddisfatti la pubblicazione del bando di gara del lotto “Superamento del Cimitero di Vazzano” della Trasversale delle Serre.

La notizia apparsa sulle diverse testate giornalistiche rappresenta l’ennesimo e tangibile risultato degli enormi sforzi impiegati dai due soggetti istituzionali, il Commissario Straordinario Ing. Francesco Caporaso e il Presidente della Regione On. Roberto Occhiuto, impegnati nel difficile percorso che porterà alla cantierizzazione di tutti i lotti dell’infrastruttura. Non può che evidenziarsi, anche e soprattutto, la celerità delle azioni intraprese, frutto della necessaria sinergia e della condivisione degli obiettivi da raggiungere, che ha portato, nel giro di meno di un anno, a concludere progettazioni e iter autorizzativi.

All’indiscutibile e primaria importanza trasportistica connessa al completamento dell’intera infrastruttura, quale itinerario di collegamento tra il versante Ionico e quello Tirrenico passando per l’Altopiano delle Serre, si associano inevitabilmente numerosi benefici per le comunità locali direttamente interessate dal tracciato. Basti pensare ai livelli occupazionali durante le fasi di realizzazione, agli sviluppi in tema di turismo balneare- montano- religioso, alla possibilità di raggiungere i presidi ospedalieri esistenti in minor tempo.

Per tutte queste ragioni, consapevoli della volontà di completare l’opera nel suo complesso, sosteniamo fiduciosi e con forza anche il delicato compito dichiarato dalla Regione del reperimento dei fondi per la completa copertura finanziaria necessaria ai fini dell’attuazione programmatica dei restanti interventi, con l’auspicio che anche ai livelli istituzionali più alti si prenda atto, e velocemente, della fondamentale importanza del completamento della Trasversale delle Serre.