Somministrava alimenti e bevande, sanzione e chiusura attività per 5 giorni

Un’attività di somministrazione di alimenti e bevande avente sede a Crotone è stata chiusa per 5 giorni oltre alla sanzione elevata nei confronti di avventori e titolare. uno degli esiti dei controlli effettuati bella giornata del 14 aprile 2021 dal personale della Divisione Pasi – Squadra Amministrativa della questura in Crotone e provincia, nell’ambito dell’operazione “Focus ‘ndrangheta” unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza.

Nello specifico sono state controllate differenti attività di cui alcune sono state sanzionate, altre invece non hanno presentato irregolarità.

In avvio di attività si è riscontrata la presenza di 4 avventori all’interno del locale tutti intenti alla consumazione di alimenti e bevande in violazione quindi, alle limitazioni imposte dal Dpcm del 2 marzo 2021.

In relazione a quanto accertato il personale operante ha proceduto a sanzionare i 4 avventori e il titolare dell’attività per aver consentito la consumazione all’interno dell’esercizio commerciale in argomento (per 400 euro cadauno – totale 2.000 euro) e contestualmente a impartire la sospensione immediata dell’attività per 5 giorni. Successivamente, medesimo personale ha proceduto ad interessare il Prefetto di Crotone per la conseguente irrogazione della sanzione accessoria della chiusura da 5 a 30 giorni.

Inoltre, a seguito del controllo effettuato il 13 aprile 2021 nei confronti di un circolo ricreativo di Crotone, lo stesso personale ha proceduto a sanzionare 10 persone presenti all’interno del locale all’atto dell’accesso ispettivo per le segnalate violazioni alle normative Covid–19 (pmr 400 euro cadauno per un totale di 4.000 euro).