Sopralluogo nel comune di Petronà del presidente della provincia Enzo Bruno

20150922Il contatto con il territorio e le comunità amministrate resta alla base dell’azione quotidiana dell’amministrazione provinciale di Catanzaro guidata dal presidente Enzo Bruno. Dopo il sopralluogo sulla strada provinciale Sersale-Cropani, la scorsa settimana, il presidente Bruno, continua a monitorare la situazione della rete viaria e infrastrutturale delle aree interne della Presila con particolare attenzione alle istanze del territorio, partendo dall’ascolto delle eventuali criticità e della progettualità avanzata dagli amministratori locali.
Questa mattina il presidente Bruno si è recato nel Comune di Petronà dove ha incontrato il sindaco Vincenzo Mazzei, i tecnici e gli amministratori dell’Ente, accompagnato dal dirigente provinciale del settore Infrastrutture, ingegner Floriano Siniscalco, dal dirigente del settore Patrimonio ed Edilizia scolastica, Pantaleone Narciso e dal collaboratore tecnico dell’Amministrazione, geometra Francesco Perri. Nel corso del cordiale incontro, il sindaco Mazzei ha espresso apprezzamento per l’operato e il dinamismo del presidente Bruno che ha colto l’occasione per ribadire la disponibilità dell’Ente intermedio a realizzare una sinergica collaborazione con il Comune di Petronà. L’intento è quello di tutelare il patrimonio ambientale del comprensorio, un gioiello naturalistico incastonato tra la Sila e il mar Jonio, puntando su un’adeguata infrastrutturazione capace di rompere il rischio di isolamento delle aree interne. Attraverso la realizzazione di una moderna rete infrastrutturale, con l’ausilio della programmazione europea, e una progettazione adeguata, infatti, la Provincia di Catanzaro punta valorizzare il patrimonio naturalistico come volano di crescita economica e sociale facendo leva sullo sviluppo turistico.
“La Provincia è un ente utile: la sua funzione intermedia tra l’Ente di gestione e i Comuni la raffigura come un polo nel funzionamento della fruizione di servizi fondamentali – ha detto ancora il presidente Bruno -. Smantellare le Provincia significa colpire la tenuta dei Comuni, che già provati dal rischio di dissesto economico non potrebbero sopportare l’impegno di occuparsi della manutenzione delle strade, del dissesto idrogeologico, dell’edilizia scolastica e dei trasporti, soprattutto nelle aree interne. L’Area Vasta a cui lavoriamo con la collaborazione di tutti i sindaci punta a recuperare le zone più periferiche valorizzandole tenendo dentro le peculiarità di tutti i Comuni”. Ascoltando con attenzione le problematiche legale alla viabilità di questa suggestiva zona della Presila, il presidente Bruno ha assunto l’impegno di sviluppare la progettualità relativa alla realizzazione di una strada di scorrimento veloce che conduce da Petronà a Buturo passando per Tiriolello, puntando sulla possibilità di attirare fondi dell’Unione europea finalizzati proprio alla valorizzazione delle Aree interne attraverso un rapporto sinergico con Comune di Petronà e Regione. Il presidente Bruno ha anche assicurato che il bilancio dell’Ente in via di approvazione, nonostante il costante rischio di ulteriori tagli e grazie agli sforzi dei tecnici della Provincia, garantisce interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulla viabilità provinciale. La Provincia, insomma, non solo resiste ma esiste a supporto di tutti gli 80 Comuni di competenza. Nei prossimi giorni il presidente Bruno effettuerà un nuovo sopralluogo in zona, prima alle Valli Cupe – nel Comune di Sersale –e quindi nel vicino Comune di Cerva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.