Sorpresi a pescare novellame, sequestrati 100 chili di “bianchetto”

Ancora un sequestro di novellame, questa volta nelle acque antistanti la foce del fiume Neto, tra Crotone e Strongoli. Gli uomini della Capitaneria di Porto, intervenuti a seguito di una segnalazione, sono riusciti ad intercettare alcune unità di pesca poco a largo di località Fasana, impegnate nell’attività di pesca illegale di “bianchetto”.

Impiegata una motovedetta CP321 che ha raggiunto rapidamente la zona, che è stata prontamente controllata anche via terra. Tale operazione ha permesso di intercettare un furgone già partito con un carico di circa 100 chili di novellame diviso in 29 casse. Prodotti privi di tracciabilità e dunque, verosimilmente, proventi di pesca illecita.

Il tutto è stato sequestrato e, dopo una verifica da parte dell’Asp che ha giudicato il prodotto idoneo al consumo umano, donato alle mense degli enti caritatevoli operanti in Crotone. Discorso diverso per il trasportatore, che è stato multato per ben 4 mila euro.