Sospesi a Cosenza dal servizio due vigili urbani perchè non vaccinati

Sospesi dal servizio poichè non vaccinati contro il Covid. È quanto accaduto a due vigili urbani di Cosenza che si sono visti notificare il provvedimento direttamente dal comandante del Corpo di polizia municipale.

Lo rende noto Luca Tavernise, segretario aziendale del coordinamento sindacale autonomo polizia municipale.

Tavernise ha segnalato il caso, con una missiva, al sindaco, al prefetto ed al dirigente del personale comunale, chiedendo la revoca della sospensione dei due vigili sostenendo che si tratta di “una cattiveria gratuita nei confronti dei colleghi. La dirigente della Polizia locale, erroneamente o per eccesso di zelo, ha preso spunto probabilmente da una Circolare del Ministero dell’Interno, confondendosi con l’obbligo vaccinale per le forze dell’ordine che non ha alcun riferimento con quanto rappresenta lo stato giuridico della Polizia locale“.