Sottraeva corrispondenza e pacchi, arrestato dipendente delle Poste

È stato sorpreso dai carabinieri all’interno di un’auto, mentre, munito di coltello a serramanico, era intento a scartare pacchi e pacchetti. Durante i servizi di controllo del territorio svolti dai reparti della compagnia carabinieri di Lamezia, infatti, l’attenzione di una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile che perlustrava l’area di Sant’Eufemia è stata colpita da un’autovettura in sosta. Insolito l’orario e insolita la posizione del veicolo, parcheggiato sulla strada non troppo distante dal locale Centro Meccanizzazione Postale, dove viene smistata tutta la corrispondenza in arrivo e in partenza della regione Calabria. I carabinieri, insospettitisi, si sono avvicinati all’abitacolo ed hanno sorpreso l’uomo. La circostanza è apparsa particolarmente insolita agli operanti che hanno pertanto approfondito il controllo.

Il dipendente L.P.G., 59 anni, è risultato essere un dipendente del centro postale ed i pacchi all’interno dell’autovettura, più di quaranta, erano tutti sigillati con tanto di mittente, destinatario e timbro di annullo postale. Da una successiva e più accurata ricostruzione dell’accaduto, si è accertato che il “furbetto” delle poste, durante i suoi turni di servizio allo smistamento corrispondenza, intercettava tutti quei pacchi e quelle missive non tracciabili, indisturbato li sottraeva e si appropriava del contenuto. Per lui sono inevitabilmente scattate le manette mentre i militari stanno cercando di risalire a tutti quei destinatari che ormai avevano rinunciato all’idea che quei pacchi smarriti potessero giungere presso le rispettive abitazioni. Stamane, in sede di rito per direttissima l’arresto è stato convalidato ed è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.