Soverato – 46enne arrestato per possesso di cocaina

Controlli antidroga nel ponte dell’Immacolata in provincia di Catanzaro. In particolare, a Soverato, un 46enne è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina. In particolare, i Carabinieri della Sezione Operativa, nel corso di una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’uomo, hanno trovato nella camera da letto un contenitore in plastica di colore giallo, all’interno del quale c’erano 11 involucri di colore bianco termosaldati contenenti cocaina, con annesso bilancino di precisione, materiale per il confezionamento, 50 euro in banconote di vario taglio ed un block notes dove venivano appuntati nomi e importi.

Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro per i dovuti accertamenti a cura del L.A.S.S. di Vibo Valentia. Il prevenuto, dopo le formalità di rito, è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze di sostanze stupefacenti e ristretto in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione, in attesa dell’udienza di convalida. L’arresto è stato convalidato ed è stata applicata la misura della presentazione alla p.g..

A Catanzaro, invece, i Carabinieri della Stazione di Catanzaro Santa Maria coadiuvati dal Nucleo Cinofili CC di Vibo Valentia, a seguito di un servizio finalizzato al controllo del territorio per il contrasto allo spaccio di stupefacenti, hanno arrestato in flagranza un 21enne, disoccupato con precedenti di polizia. I Carabinieri erano da tempo sulle sue tracce, avendolo notato spesso in compagnia di altri tossicodipendenti e ritenendo, sulla base dei suoi precedenti specifici, che potesse fungere da pusher per alcuni ragazzi della zona.

I militari nell’effettuare una perquisizione personale e domiciliare hanno trovato il giovane in possesso di circa 160 grammi di marijuana, un bilancino di precisione e materiale di confezionamento. Il tutto è stato sottoposto a sequestro da parte degli operanti. Dopo le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di convalida che, avvenuta nella mattinata del 9 dicembre ha visto l’arresto convalidato e per l’uomo la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla P.G. due volte al giorno, tutti i giorni.