Soverato – Chiusura della Settimana del Cervello

Si chiude la Settimana del Cervello con il concerto dell’orchestra del Liceo Scientifico. Un evento di respiro internazionale che Soverato riproduce a livello locale e che ha portato sul palco del teatro comunale grandi relatori. Una settimana che nasceva come una sfida nel titolo “L’intelligenza di genere. È meglio pensare al femminile?” e nella modalità di presentazione, portando sul palco solo donne.

Una sfida che ha raccolto critiche, ma una sfida vinta perché è stata l’edizione che ha raccolto la maggiore partecipazione dei ragazzi rispetto a tutte le edizioni passate, sia sul palco sia durante i seminari con le loro domande. L’obiettivo era coinvolgere gli studenti e tirare fuori il meglio da loro, perché una società di pregio nasce da una scuola di pregio. Una settimana che ha preso vita grazie alla perfetta sinergia tra Liceo, Accademia e Università e che ha permesso alla città di ospitare seminari di un certo livello.

Durante lo spettacolo musicisti e cantanti interpretano un repertorio di brani classici e neoclassici noti al grande pubblico, offrendo un equilibrio tra approcci interpretativi molto diversi tra loro. Come l’abito nero indossato dagli alunni sopra le scarpe da ginnastica. A tessere la rete che tiene unite tutte le parti è stato il maestro Massimiliano Sorvillo che da quattro anni dirige i musicisti riuscendo a fare di tante splendide unità un perfetto complesso.

Le note regalano al pubblico emozioni piacevoli e positive, perché la musica arriva dove tante parole non riescono ad arrivare. A dare l’ultimo saluto al pubblico presente in sala per questa edizione 2018 è stato colui che ha aperto l’intera settimana, il Presidente Eusebio Chiefari, attraverso parole cariche di soddisfazione per il traguardo raggiunto: <<Abbiamo assistito a pezzi di grande complessità artistica che i ragazzi hanno eseguito raggiungendo punte di altissimo valore e questa è stata la chiusura più degna della Settimana del Cervello>> .

Floriana Ciccaglioni