Soverato – Il 16 dicembre ritorna l’appuntamento con “No&Mi”, squisito connubio tra nocciola e miele


Sarà di nuovo protagonista di un altro importante evento la Tonda di Calabria bio. Per il secondo anno consecutivo, appuntamento a Soverato (Cz) con la manifestazione “No&Mi”.

Il frutto in guscio identificativo dell’area di Cardinale e Torre Ruggiero, sarà alla ribalta in insieme al miele di Amaroni, prodotti che rappresentano due eccellenze dell’area del Gal “Serre Calabresi”, organizzatore dell’evento che si terrà nella cittadina ionica venerdì 16 dicembre. Una manifestazione che ha come obiettivo promuovere un prodotto finito, nato dall’unione di due prodotti di altissima qualità, per creare sviluppo.

Saranno presenti: il presidente del Consiglio regionale Filippo Mancuso, l’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo, il consigliere regionale Ernesto Alecci e il dirigente generale del Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria, Giacomo Giovinazzo, assieme a rappresentanti istituzionali del territorio.

Un passaggio la creazione del prodotto “No&Mi”, che Giuseppe Rotiroti, presidente Consorzio Valorizzazione e Tutela Nocciola di Calabria e dell’Associazione dei produttori Tonda di Calabria bio, definisce «un grande salto di qualità e un significativo traguardo che riconosce il lavoro profuso negli anni dal Consorzio e la lungimiranza dei produttori che partendo da quest’esperienza comune hanno deciso di investire sul marchio bio».

È il primo prodotto, prevalentemente è rappresentato da nocciola, trasformato completamente in loco, grazie alla spinta propulsiva del Gal “Serre Calabresi” con il presidente Marziale Battaglia, alla collaborazione dell’Istituto professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità alberghiera (Ipsseoa) di Soverato con il dirigente Renato Daniele e i suoi docenti e alla guida di un pasticciere da Guinness, quale Paolo Caridi di Casa Mastroianni.

Sinergie che si rafforzano, prospettive future che si fanno sempre più concrete, grazie anche al disciplinare di produzione stilato dall’esperto Nicola Gallinaro.
«Le potenzialità della Tonda di Calabria bio ˗ ha commentato Rotiroti ˗ si vanno sempre più consolidando sia nell’ambito territoriale locale, con eventi come questo prossimo di Soverato, sia a livello nazionale con la partecipazione ad eventi di primissimo piano, nei mesi scorsi, quali il Vinitaly ed il Salone del Gusto, dove il “No&Mi” ha riscosso particolare apprezzamento e consensi».

Appuntamento la mattina con lo show cooking all’Istituto alberghiero, dalla ore 15 la tavola rotonda presso il Palazzo di Città e a seguire la degustazione su Corso Umberto I.