Soverato, il sindaco: “Costretti a vaccinarci altrove”

A Soverato la maggior parte della popolazione non è vaccinata. “Sono molto preoccupato”, così Ernesto Francesco Alecci, sindaco di Soverato, spiega a “Mattino Cinque” perché il suo comune non è pronto alle riaperture previste a partire dal 26 aprile. “Il centro vaccinale, che doveva aprire circa un mese fa, non è stato avviato e siamo ancora in attesa”, racconta il primo cittadino.

“Chi si deve vaccinare è costretto a farlo spostandosi anche fuori la provincia – continua Alecci che mostra poi alcune perplessità sulle prossime aperture – Soverato è una delle città più importanti per il turismo, tra qualche giorno gli stabilimenti balneari riapriranno i battenti, ma senza campagna vaccinale abbiamo paura su come affrontare questa stagione”, conclude il sindaco. (Tgcom24.it)