Soverato, la “Martelli” dona al Comune un mezzo busto raffigurante il Gagini

Un mezzo busto bronzeo, raffigurante lo scultore rinascimentale Antonello Gagini [Palermo 1478-1536], è stato donato al Comune di Soverato da una loggia massonica soveratese del Goi, la «Giovanbattista Martelli».

L’opera – realizzata dai fratelli Menniti, artisti-artigiani di Isca sullo Jonio – è stata collocata nello spazio verde antistante il teatro comunale. Del Gagini (che, come si sa, operò nel periodo del Rinascimento, soprattutto in Sicilia e in Calabria), la città conserva una preziosa scultura in marmo carrarese della Pietà, visitabile presso la chiesa dell’Addolarata, a Soverato Superiore.

L’opera è giunta fin là da un convento agostiniano, anch’esso visitabile a tutt’oggi in agro di Petrizzi, podere che – per l’appunto – porta il nome di Pietà. (Nella foto: un momento della collocazione del mezzobusto, alla presenza anche del sindaco Ernesto Alecci)

News L’ALTRA CALABRIA • Testata Giornalistica • Direttore: Vincenzo Pitaro • https://twitter.com/laltracalabria