Soverato – La querelle mediatica sulla vicenda della panchina per Michelino

soveratopercheIn occasione della querelle mediatica sulla vicenda della panchina per Michelino, ho avuto modo di conoscere meglio il vostro blog che trasuda di impegno civile e di amore per questa città. Da giornalista iscritto da oltre 30 anni all’Albo (lo faccio per hobby- la mia prima professione è medico ospedaliero- perché credo molto nella comunicazione e, soprattutto, nel pensiero libero) credo che ogni forma di “notizia data alla gente” tramite stampa, radio, TV o internet, compresi i blog come il vostro, sia una ricchezza preziosa che va coltivata e sempre più irrobustita. Il pensiero libero espresso è la più alta forma di democrazia e, come tale, va difeso strenuamente, con le unghie e con i denti. E quando il pensiero libero è contestato in maniera garbata, rispettosa e civile, diventa ancora più prezioso, allo stesso modo della contestazione possibile stessa: questo è semplicemente dialogo fra gente civile e per bene. Quando, poi, il pensiero libero si scaglia contro le …mamme dei cretini sempre incinte, le lobby e i poteri forti che attanagliano questa maledetta e bellissima Regione, ecco che, allora, diventa cibo necessario al sostentamento dell’anima. Da vecchio medico, e, pertanto, profondo conoscitore dell’animo umano, nel provare preoccupazione per chi, per esempio, auspica che la gente di Soverato si sieda, in futuro, sulla panchina per Michelino e… parli alla sua statua (chissà cose ne penserebbe Sigmund Freud !!! Probabilmente, auspicherebbe …camicie di forza a iosa), sono altrettanto convinto che le offese becere che ricevete continuamente siano la prova che la vostra lotta per il libero pensiero sia giusta e, soprattutto, colpisce nel segno. Complimenti e continuate così!

Dott. Claudio Asta
Medico e giornalista

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.