Soverato – Lavoro stagionale, 30 euro per 14 ore di lavoro!

soverato_vista_aerea1Le storie sono raccontate dagli stessi protagonisti sui più noti social network divenuti una sorta di piazza virtuale a cui affidare il proprio sfogo. È qui che un 39enne originario di Davoli ha denunciato lo sfruttamento di uno stabilimento balneare di Soverato a seguito della proposta indecente di lavorare senza contratto e sotto-pagato. L’impiego offerto era nel ramo della ristorazione per un turno che contemplava 6 ore di lavoro mattutine e 8 serali per un compenso di 30 euro al giorno. Retribuzione evidentemente non regolarmente registrata, spiega il lavoratore, che ha rifiutato l’incarico. Il caso non sarebbe isolato proprio sulla situazione dei lavoratori nella cittadina ionica il NIL (nucleo ispettorato del lavoro) sta continuano a realizzare i necessari controlli. Per quanto trapelato, non sembrano essere state evidenziate irregolarità che spesso sono omesse dagli stessi lavoratori che, per paura di perdere l’agognato impiego, accettano di tacere sulle ore extra contratto, che alcuni datori di lavoro sarebbero soliti chiedere. Un atteggiamento, questo, che rischia di danneggiare lo stesso lavoratore in quanto, qualora venisse evidenziata una situazione di lavoro “in nero”, verrebbe imposta al datore di lavoro la regolare assunzione con il pagamento dei contributi non versati nel periodo effettivo di lavoro, compresi quindi gli arretrati. (Sabrina Amoroso – Gazzetta del Sud)

One thought on “Soverato – Lavoro stagionale, 30 euro per 14 ore di lavoro!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.