Soverato, luminari della scienza medica al congresso nazionale Comess

Platea di relatori qualificata e autorevole per un bilancio finale molto positivo

Il presidente della Federazione Medico Sportiva Italiana, Maurizio Casasco, il presidente della commissione medica Figc, Paolo Zeppilli, il direttore della Cardiochirurgia del San Donato di Milano, Alessandro Frigiola, il direttore del centro di aritmologia Humanitas Gavazzeni di Bergamo, Riccardo Cappato. Nomi di primo piano del panorama medico-scientifico internazionale hanno aperto i lavori al Congresso “Comess 2019 MedCenter – Nuove frontiere in Medicina dello Sport” a Soverato.

Evento che si è concluso con un bilancio estremamente positivo, sia in termini di partecipazione che di qualità del confronto con le figure professionali accreditate: medici chirurghi, farmacisti, biologi, dietisti, infermieri, fisioterapisti, podologi, tecnici audioprotesisti. Non si è parlato solo di cardiologia e sport, ma anche di alimentazione, endocrinologia, traumatologia, con le autorevoli relazioni di: Gianfranco Beltrami, vice presidente nazionale Fmsi e presidente della commissione medica mondiale di Baseball-Softball; Enrico Pucci, decano e luminare dell’università degli studi di Pisa; Vincenzo Ieracitano, presidente della commissione medica della Federazione Italiana Rugby; Stefano Marcandelli, Ceo di Tecnobody; Domenico Dinatolo e Pasquale Sottilotta, dirigenti Asp di Vibo Valentia; Giuseppe Barilaro, Maurizio Caglioti e Francesco Manti, consulenti MedCenter.

Il congresso, presieduto dal dottor Domenico Mammone (presidenti onorari il prof. Maurizio Casasco e il prof. Francesco Bilotta, presidente del comitato scientifico il prof. Ludovico Magaudda), ha affrontato in termini multidisciplinari la Medicina dello Sport, a tutela non solo della pratica agonistica e amatoriale ma con uno sguardo rivolto, più in generale, alla medicina preventiva nello scenario complessivo della società moderna.

La morte improvvisa da sport, la corretta nutrizione nella pratica sportiva, le lesioni traumatiche, il training e il recupero dell’atleta alcuni dei temi trattati che hanno suscitato un dibattito ricco di spunti di riflessione con la numerosa e qualificata platea del teatro comunale di Soverato. Il sindaco, Ernesto Alecci, ha rivolto parole di plauso nei confronti degli organizzatori per la rilevanza dell’evento “sicuramente da riproporre annualmente”. Otto i crediti attribuiti alle figure professionali accreditate Ecm (segreteria organizzativa e provider Service Management).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.