Soverato – Mancano le protezioni sul lavoro: negozi e uffici costretti al “fai da te”

Le immagini di una Cina organizzata nella ripresa delle attività commerciali stridono con la dura realtà del comprensorio soveratese. Qui nei luoghi di lavoro e per strada sono lontane anni luce le immagini di lavoratori in tute di protezione e utenti equipaggiati con dispositivi di protezione personali.

E il motivo non si lega a incoscienza o mancanza di accortezze. I dispositivi sono introvabili e non vengono distribuiti a chi realmente servono.

«Lavoriamo quotidianamente senza protezioni – spiega un impiegata di un ufficio postale del Soveratese che preferisce rimanere anonima – ci promettono da giorni rifornimenti che non arrivano. riceviamo così il pubblico, che a sua volta prova a proteggersi con sciarpe e guanti, ma il passaggio di danaro e documenti comunque non evita il contatto. La sera torniamo a casa da anziani e bambini che hanno bisogno della nostra assistenza e non possiamo evitare di entrare il relazione con loro».

Sabrina Amoroso – L’articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Messina