Soverato, Mannino esprime soddisfazione per la riuscita della manifestazione “Io non rischio 2020”

“Desidero esprimere la mia soddisfazione per la perfetta riuscita della manifestazione “IO NON RISCHIO 2020”, svoltasi l’11 ottobre nella cittadina di Soverato”.

“Una campagna di comunicazione nazionale sulle buone pratiche di protezione civile, un proposito, un’esortazione che va presa alla lettera e che a Soverato assume un significato particolare. A settembre, infatti, abbiamo commemorato le vittime delle “Giare”: una tragedia che ha colpito la nostra comunità venti anni fa, una ferita ancora aperta che deve necessariamente rimanere indelebile nella memoria della Città e delle Istituzioni”.

“Un grazie particolare, in qualità di Consigliere Comunale, desidero porgerlo ai volontari, ai Vigili del Fuoco ed alle Forze dell’Ordine, risorse preziose che devono essere sempre valorizzate e poste nelle migliori condizioni per poter operare in modo efficace, sicuro ed efficiente sempre a salvaguardia della nostra comunità”.

“Soverato è un paese vulnerabile sotto il profilo idrogeologico. Se è vero che l’esposizione individuale a questi rischi può essere sensibilmente ridotta attraverso la conoscenza, la consapevolezza delle possibili conseguenze e l’adozione di alcuni semplici accorgimenti è ancor più vero che chi amministra deve porre in essere adeguate procedure di intervento per fronteggiare eventuali calamità: i Piani comunali di Protezione Civile”.

“La nostra città è dotata da tempo di un Piano comunale di Protezione Civile ma non è stato presentato alla popolazione e non sono state effettuate le prescritte esercitazioni che hanno proprio lo scopo di aggiornare il piano stesso poiché ne convalidano i contenuti e valutano concretamente l’efficienza dello stesso Piano.
A tutto ciò si aggiunga che è necessaria un’adeguata formazione del personale che è previsto per lo svolgimento del Piano Comunale di Protezione Civile”.

“In tale direzione credo che si debba stimolare e sollecitare un confronto con il Sindaco e la giunta affinché quello che purtroppo è accaduto e non può essere cancellato possa non accadere mai più”. Così in una nota Giacomo Mannino, Consigliere Comunale della Città di Soverato.