Soverato – Presentazione del libro Fatti foste a Viver di turismo di Massimiliano Capalbo

Alle 18:00 del 27 ottobre La Libera Università Popolare della Terza Età e del Tempo Libero “Magno Aurelio Cassiodoro” di Soverato, nel terzo degli incontri culturali del venerdì della stagione 2017/2018 presso Istituto Tec. Economico “A. Calabretta”, presenta il libro Fatti foste a viver di turismo, edito da Rubbettino, del giovane autore/imprenditore “eretico” (perché contro la res pubblica) e calabrese Massimiliano Capalbo.

Ad introdurre il libro, dal titolo di chiara ispirazione dantesca, ci pensa il presidente dell’Università Proff.ssa Sina Pugliese Montebello che, affidandosi a parole semplici, genuine e affettuose, libera sul microfono un’ammirazione spontanea e profonda per Capalbo e per lo sguardo puro e ambizioso attraverso il quale osserva la sua terra. Dialoga con l’autore la giornalista Rossella Galati, regalando al pubblico una Calabria che, nelle pagine, porta con sé i suoi monti e le sue coste e i suoi mari e le sue bellezze, ma, inevitabilmente, anche le sue bruttezze.

Una Calabria preda di un turismo vissuto come sceneggiata e schiava di cittadini che perpetuano uno stato di assoluta passività, confidando in un futuro che cali dall’alto. Eppure, una Calabria madre dell’entusiasmo di chi questa terra vuole conoscerla in profondità per viverla e valorizzarla, come evidenzia l’autore nel sottotitolo, <<perché il turismo è affare di tutti i calabresi>>. Conclude il pregiato incontro Maria Grazia Posca della libreria “Non ci resta che leggere”, lasciando agli ascoltatori la speranza che l’autore fa propria nelle ultime parole del libro, ribadendo l’importanza dell’agire in comunione per rendere questa terra un posto migliore. Perché se Dante fosse capitato anche per un solo giorno in Calabria, avrebbe certamente detto ai calabresi che <<fatti foste per viver di turismo>>.

Floriana Ciccaglioni

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.