Soverato – Presentazione del libro “Maramenti” di Barbara Froio

Venerdì 15 Dicembre presso la Sala Consiliare del Comune di Soverato con il patrocinio della Pro Loco Soverato e della Città di Soverato viene presentato il libro “Maramenti. Il profumo dei ricordi. Il racconto delle ricette suvaratane” di Barbara Froio. A moderare l’incontro ci pensa la giornalista Rossella Galati. Dietro il tavolo dei relatori quattro personalità molto diverse, ognuno lì a rappresentare un aspetto tanto diverso quanto fondamentale del libro. Per primo il Sindaco Ernesto Alecci esprime la gioia di poter sedere accanto all’autrice che ha avuto il merito di portare Soverato tra le pagine di un libro. Un libro di cucina, ma ancor di più un libro di ricordi che passano attraverso i sapori e gli odori dei piatti in tavola. Segue l’intervento del Direttore dei Salesiani Soverato Don Matteo Di Fiore, il quale dà voce alla ritualità del cibo. Incontrarsi attorno al tavolo indica un rito, quello di raccogliere l’intera famiglia e, un tempo, anche più di questa, per condividere non solo la bontà delle ricette, ma anche momenti di vita.

Terzo l’intervento della biologa nutrizionista Dott.ssa Rossana Tropea che sottolinea come nella cucina di una volta, quella che si ritrova sfogliando il libro, esisteva una differenziazione delle materie prime e dei piatti. Esistevano la frutta, la verdura, gli ortaggi di stagione come esisteva il pesce fresco. Nei tempi moderni abbiamo la possibilità di avere sulle nostre tavole qualsiasi tipo di alimento, privandoci però della freschezza e della genuinità di esso.

Una lunga relazione spetta poi al Prof. Giulio De Loiro, Satrianese di nascita ma legato da una profonda amicizia all’autrice. Con estrema precisione, arguto rigore e la solita passione che contraddistingue il tono della sua voce, analizza parola per parola il testo, affidandosi anche a letture di brani sparsi per rendere ancor più corposa la sua analisi. Ecco che le ricette diventano uno spaccato di vita quotidiana, uno scrigno di ricordi, uno sguardo nostalgico al passato. Da tutti gli interventi emerge un aspetto comune, quello che sarebbe necessario recuperare un po’ del passato che difficilmente può tornare, un po’ di quella purezza e autenticità che si respirava assieme al profumo dei dolci appena sfornati.

Per ultima saluta il pubblico e i relatori l’autrice, profondamente commossa nel vedere tutta quella gente accorsa in Sala. Barbara Froio decide di dedicare le ultime sue parole all’editore del libro, il giovane imprenditore satrianese Massimo Staglianò. Ecco che l’operazione dell’autrice è perfettamente riuscita e si concretizza proprio nella figura di Staglianò: un libro che racconta del passato di Soverato viene rilegato dalle mani di un giovane imprenditore del futuro.  

Floriana Ciccaglioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.