Soverato – Prevenzione rischio incendi, richiesta eliminazione sterpaglie e pulitura terreni

Si premette che recentemente è stato accertato da diversi cittadini lo stato di abbandono in cui versano alcune aree, sia all’interno che all’esterno del centro abitato della nostra Città, per le quali non sono state eseguite le necessarie operazioni di sfaldo dell’erba ed eventuali potature delle essenze arboree sia da parte dei proprietari privati sia da parte del Comune per le aree di competenza (cfr a titolo esemplificativo ma non esaustivo le varie foto allegate alla presente).

Tali evidenze possono rappresentare grave limitazione alla fruizione in sicurezza delle strade pubbliche e di uso pubblico, sia veicolare sia pedonale.

Risulta di lapalissiana evidenza che il territorio comunale, durante la stagione estiva, può essere soggetto a gravi danni, a seguito di incendi che possono svilupparsi nelle aree incolte o abbandonate, infestate da sterpi ed arbusti, i quali possono risultare di facile esca o strumento di propagazione del fuoco, con suscettività ad estendersi in attigue aree cespugliate o erborate, od anche su terreni normalmente coltivati, nonché in eventuali strutture ed infrastrutture antropizzate poste all’interno o in prossimità delle predette aree.
Si ritiene, dunque, necessario eliminare tutte quelle situazioni che determinano il deturpamento dell’ambiente, oltre ad essere lesive per il pubblico decoro e rappresentare pericolo per la salute pubblica fornendo un habitat ideale per la proliferazione di insetti ed animali.

Appare il caso di evidenziare, inoltre, la necessità di mantenere costantemente puliti i cigli, le scarpate, le aree ed i fossi che attraversano le proprietà private ed in particolare quelle prospicienti le strade comunali, al fine di garantire la sicurezza delle persone e delle cose e/o ripristinare l’originaria sede degli scarichi a cielo aperto (fossi, canali, fossette del reticolo superficiale ecc…) delle acque meteoriche e di esondazione prospicienti le strade, nonché su tutto il territorio comunale al fine di prevenire ed evitare situazioni di pericolo e/o di allagamenti.

Premesso quanto sopra, si chiede al Sindaco e/o all’Assessore al ramo, qualora non già provveduto, di porre in essere ogni utili ed idonee iniziative (anche attraverso Ordinanze Sindacali) al fine di:
– prescrivere a tutti i proprietari di terreni incolti di procedere alle necessarie operazioni di sfaldo dell’erba ed eventuali potature delle essenze arboree;
– disporre, nel proprio ambito, le operazioni di sfaldo dell’erba ed eventuali potature delle essenze arboree per i terreni di proprietà comunale;
– rimuovere con immediatezza eventuali potenziali situazioni di pericolo di incendio nell’ambito territoriale soveratese.
Alla presente si chiede di fornire risposta scritta con ogni consentita urgenza e, comunque, entro e non oltre i termini di legge consentiti.

IL CONSIGLIERE COMUNALE
Dott. Giacomo Mannino