Soverato – Questi giovani che non fanno niente

Oggi mi sono ritrovato in spiaggia a leggere, forse in una delle più belle spiagge d’Italia, mentre intorno a me tanti ragazzi ripulivano tutto.

Erano circa una trentina e mi sono avvicinato a parlare con loro, erano contenti del risultato che stavano ottenendo ma erano anche molto demoralizzati da una cosa…

Erano demoralizzati perché in quelle centinaia di adulti che passavano, nessuno si è fermato a dare una mano, nessuno a dire una parola, nessuno ad aiutare…
Eppure non sono stati loro a sporcare, a buttare frigoriferi, tonnellate di pneumatici e confezioni di detersivi.

Per non parlare di quelle persone sedute tutto il giorno sulle panchine a guardare questi ragazzi pulire…

Ho provato ad offrire loro un caffè o qualcosa da bere al bar ma non hanno voluto, allora ho deciso di aiutarli promuovendo questa loro attività.

Ho fatto queste foto, ho documentato questa giornata ed ho contattato delle pagine turistiche del posto che pubblicheranno tutto.
L’obiettivo è di far aggiungere ulteriori persone alla prossima raccolta ed a smuovere un minimo questa impassibilità delle persone.

In questo modo doveva andare la giornata del 15 marzo e visto che ancora non abbiamo imparato a fare la differenziata ed a buttare la spazzatura nei cestini, siamo costretti a pulire.

Per chi volesse, può condividere questo post. 

Matteo Scalise

ALTRI ARTICOLI