Soverato, sequestrata dalla Guardia Costiera un’autofficina abusiva

Nei giorni scorsi, nel comune di Soverato è stata sequestrata da militari in servizio presso la Guardia Costiera di Soverato un’autofficina adibita alla riparazione di autoveicoli.

A richiamare l’attenzione dei militari è stata la considerevole quantità di rifiuti, di cui molti di natura pericolosa, disordinatamente ammassati sia nell’area circostante che all’interno dei manufatti adibiti ad officina meccanica.

In particolare sono stati rinvenuti: olio esausto stivato in fusti a non perfetta tenuta posizionati direttamente sul terreno tanto più che l’area circostante risultava intrisa di liquido scuro; pezzi di ricambio di auto e bici fuori uso; materiale plastico di vario genere; batterie esauste; materiale metallico arrugginito; rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche; pneumatici fuori uso; tubi in plastica; filtri olio e gasolio fuori uso.

E’ stata ancora riscontrata la carenza di idonei sistemi di captazione delle acque meteoriche che, a contatto con i rifiuti ubicati nell’area esterna, dilavandone le parti inquinanti, si riversano sul nudo terreno.

E’ emerso inoltre che, sebbene ubicata sul demanio marittimo, la struttura risultava sprovvista delle necessarie autorizzazioni integrando quindi anche il reato di occupazione abusiva di 220 metri quadri di suolo demaniale marittimo.

L’intera area, i manufatti, le attrezzature e tutti i rifiuti sono stati posti sotto sequestro penale e l’occupatore/utilizzatore è stato deferito alla competente Autorità Giudiziaria. (S1TV)