Soverato si conferma la città più ricca della Calabria

Per il quinto anno consecutivo Soverato risulta essere la città più ricca della Calabria, stando ai dati della dichiarazione dei redditi nel 2021 e riferiti all’anno di imposta 2020, pubblicati dal ministero dell’Economia e delle Finanze.

La “perla dello Jonio” svetta infatti nella classifica regionale e provinciale con un reddito medio di 20.363 euro, seguita da Rende (CS) con con 19.541 euro mentre Catanzaro, con un reddito dichiarato di 19.501 euro, si piazza al secondo posto su base provinciale e terza a livello regionale. 

Ecco i redditi medi di alcuni comuni del soveratese
Montepaone: 16.921 euro
Montauro: 17.800 euro
Petrizzi: 13.300 euro
Satriano: 14.763 euro
Chiaravalle: 12.168 euro
Davoli: 13.540 euro
San Sostene: 12.198 euro
S. Andrea Jonio: 13.789 euro
Isca sullo Ionio: 11.650 euro
Badolato: 11.938 euro
Santa Caterina sullo Ionio: 11.505 euro
Guardavalle: 11.515 euro

Come prevedibile, nel 2020 i redditi medi segnalati nei comuni sono diminuiti per via delle misure restrittive, come il lockdown, che hanno costretto molte persone a non lavorare. Grazie al sostegno economico garantito dal governo italiano, i cosiddetti ristori, la diminuzione del reddito è stata però contenuta: il reddito complessivo dichiarato ammonta a 865,1 miliardi di euro, in calo di 19,4 miliardi rispetto all’anno precedente, per un valore medio di 21.570 euro, in calo dell’1,1 per cento rispetto al reddito complessivo medio del 2019. I contribuenti totali sono stati 41,2 milioni, in calo di 345mila individui (-0,8 per cento) rispetto all’anno precedente.