Soverato si riscopre un’eccellenza nel pugilato e nella danza

12401701Lo sport da sempre ha in sé uno spirito di aggregazione, di unione ed è stato questo il senso vero della giornata di formazione pugilistica che si è tenuta nella palestra “Asd Ad Maiora“. Entusiasti i ragazzi della palestra, per la visita del campione Nicola Gallo, che hanno con attenzione cercato di apprendere gli elementi base delle tecniche pugilistiche e le combinazioni, nonché le modalità avanzate dello sparring da ring. Il pugilato è uno sport di contatto ma anche icona di lealtà, di rispetto verso l’ avversario e di sacrificio. L’ arte nobile per eccellenza praticata già nell’ antica Grecia, ancora oggi ha il sapore della novità sportiva. “Cambiano i tempi- ha commentato il titolare della palestra Valerio Geracitano- cambiano i modi di insegnare il pugilato, ma rimangono i valori, poiché lo sport è anche formazione educativa di vita”. Altra eccellenza soveratese che si è distinta a livello nazionale, è la scuola “Ater ballet di danza” , che al settimo concorso nazionale intitolato “Città di Cosenza”, si è aggiudicata un ottimo secondo posto con la categoria baby modern – contemporaneo, composto da 21 bambine e un primo posto nella sezione junior con l’allieva Martina Maida, che ha ricevuto una borsa di studio per studiare a Roma. “Sono orgogliosa dei risultati portati a casa – ha commentato la titolare Mariagrazia Sestito – e ci stiamo preparando per altri eventi nazionali. Un modo anche per portare alto il nome della nostra città facendola conoscere ovunque, anche sotto l’aspetto artistico. La danza è un’arte di dialogo e comunicazione capace di emozionare grandi e piccini”.

Antonella Rubino, Gazzetta del Sud, 22/03/2016

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.