Spaccio in un’abitazione di Catanzaro, zio e nipote arrestati

Prosegue nell’area sud del capoluogo l’attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti da parte dei Carabinieri. Nella serata di ieri l’ennesimo arresto ad opera dei militari della Stazione di Catanzaro Santa Maria, coadiuvati dai militari del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia.

In manette sono finiti un 45enne e un 20enne, E.B. e L.A.B., zio e nipote, che da tempo erano sotto controllo per un sospetto via vai di persone dall’abitazione del più anziano dei due, che era persino sottoposto ai domiciliari per altra causa. I carabinieri hanno dunque deciso di eseguire un controllo più approfondito e, visto il nipote entrare di soppiatto nell’abitazione, hanno dato il via ad una perquisizione locale. Il 20enne, all’arrivo dei militari, avrebbe provato a chiudersi in bagno, probabilmente per liberarsi di quanto aveva addosso.

L’immediato intervento dell’Arma ha però consentito di sorprenderlo con della marijuana nascosta negli slip. Eseguito il controllo anche nell’abitazione, i carabinieri hanno sequestrato complessivamente oltre 150 grammi di marijuana.

Il 45enne e il 20enne sono stati dichiarati in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotti presso le rispettive abitazioni dove sono stati sottoposti ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.