Spianano abusivamente un’intera collina, due denunce

Avrebbero spianato abusivamente un’intera collina. Pertanto, i militari della Stazione CC forestale di Locri, nel corso di una normale operazione di controllo del territorio, hanno scoperto e sequestrato in località Rutolo nel comune di Locri, un’area collinare vasta circa mezzo ettaro, in cui il proprietario aveva avviato grandi lavori di sbancamento e spianamento del terreno, il tutto in zona posta sotto vincolo idrogeologico e senza alcuna autorizzazione rilasciata dalle autorità competenti.

I militari di pattuglia hanno colto sul fatto un quarantaquattrenne di Melito di Porto Salvo, già noto alle Forze dell’Ordine che, con una motopala cingolata, era intento a effettuare lavori di sbancamento, peraltro in fase avanzata, ordinati dal committente, un cinquantacinquenne residente a Locri, proprietario dell’area ed anch’egli con precedenti penali.

Enorme il danno riscontrato: un’intera collina sbancata con la formazione di alte scarpate, accumuli di materiali terrosi e la totale distruzione della morfologia dei luoghi, dell’assetto idrogeologico e degli impluvi.

L’area è stata sequestrata anche al fine di evitare il perpetrarsi del reato, e il deferimento dei due all’Autorità Giudiziaria. Le indagini sono tutt’ora in corso.