Spifferi freddi dalle finestre in un reparto dell’Ospedale San Giovanni di Roma

Una signora di origini calabresi, di Soverato, I.G.C. di 83 anni, ha segnalato telefonicamente al suo Centro comunale anziani della Capitale e all’Università delle Generazioni che la stanza dove è ricoverata, all’Ospedale San Giovanni di Roma, è sferzata da continui e intollerabili spifferi freddi tanto che le è venuta la bronchite, mai avuta prima in vita sua.

E, a riprova, ha inviato alcune foto in cui è chiaramente visibile il tentativo delle sei pazienti ricoverate in quella stanza di tamponare con asciugamani e giornali quelle finestre poste al piano terra del Reparto di Breve Osservazione.

Tale inconveniente pare sia stato fatto presente, in particolare, ai medici e agli infermieri del reparto ma finora senza alcun risultato. Però, adesso che l’inverno diventerà sempre più freddo, bisognerà provvedere urgentemente ad eliminare gli spifferi che, oltre agli innegabili fastidi, può nuocere alla salute delle sei pazienti che già soffrono di un qualche problema per il quale si sono ricoverate.

L’Università delle Generazioni fa, quindi, appello alla Direzione Amministrativa e alla Direzione Sanitaria di tale Ospedale affinché provvedano a rimediare molto celermente ad una lacuna indegna di un qualsiasi ospedale, tanto meno di uno centrale e prestigioso come il San Giovanni di Roma.