Squillace-Vallefiorita: tensione per l’emergenza coronavirus

Dopo il caso del giovane di Girifalco positivo al Covid-19, torna la tensione per l’emergenza sanitaria anche nel comprensorio di Squillace. Il sindaco di Squillace Pasquale Muccari ha lanciato un appello ai cittadini affinché collaborino con le istituzioni.

«Il dipartimento di prevenzione dell’Asp di Catanzaro – si legge nell’appello del sindaco – ha potenziato i punti di prelievo per tampone Cvovid-19. Tutti i giovani che hanno frequentato le già note discoteche di Soverato o comunque sono venuti a contatto con il ragazzo girifalcese sono pregati di contattare il loro medico di base o, in alternativa, eseguire il triage presso le tensostrutture. È il momento della responsabilità».

Anche a Vallefiorita c’è preoccupazione per il fatto che il giovane di Girifalco ha partecipato ad un torneo di calcetto tenutosi a fine luglio. L’amministrazione comunale di Vallefiorita fa sapere che «in merito al caso di positività riscontrato nel comune di Girifalco, accertato che il soggetto ha preso parte al torneo di calcetto tenutosi a Vallefiorita a fine luglio, si invitano tutti i soggetti venuti a contatto con il medesimo a richiedere il tampone attraverso il proprio medico di base».

Carmela Commodaro – S1TV