Stalettì – Sabato 26 marzo ”Il riscatto di Adamo nella venuta di Gesù Cristo”

L’amore per la tradizione il senso di ‘socializzazione , un confronto generazionale, questi gli elementi che hanno contraddistinto l’organizzazione dell’opera: ”Il riscatto di Adamo nella venuta di Gesù Cristo”, tragedia in tre atti e prologo di Filippo Orioles.
L’evento che torna in scena dopo venti tre anni , è stato voluto dall’associazione culturale “Filippo Orioles” che grazie alla sensibilità di alcune persone hanno pensato di costituire un gruppo di lavoro guidato dal regista Maurizio Condito .
L’opera di Cristo come è definita nel gergo locale, prevede la partecipazione di sessanta attori che ricoprono varie parti negli ultimi giorni di vita di nostro signore Gesù Cristo che culminano con la crocefissione , sul piano organizzativo una vero e proprio evento che registra da mesi il coinvolgimento di tutti gli attori nelle prove.
La rappresentazione come ci ha riferito lo stesso regista Maurizio Condito: “ E’ un vero e proprio evento per la nostra comunità sia sul piano di confronto fra vecchie e nuove generazioni , ma soprattutto per la ripresa di una tradizione culturale dopo oltre ventitrè anni che non andava in scena, voglio ringraziare inoltre tutta la popolazione che stà contribuendo economicamente a sostenerci, con le imprese locali oltre al patrocinio del Comune di Stalettì”
Un lavoro comunque quello organizzato dall’associazione culturale Filippo Orioles che nasce dalla volontà di creare un momento di crescita e unione tra le varie persone che hanno partecipato con grande spirito di umiltà e condivisione.
Sul piano organizzativo l’evento durerà sei ore con quarantasette scenografie e quattordici cambi , la rappresentazione comunque sarà ripresa integralmente dalla Mondial Video ,studio produzioni televisive che nelle prossime settimane dovrebbe poi mandarla in onda sul circuito digitale Telejonio.
Sul piano della socializzazione questa rappresentazione indubbiamente rappresenta un momento forte di prova in quanto vecchie e nuove generazioni si sono confrontate per migliorare e lanciare un messaggio di pace e fratellanza.
Un ‘organizzazione che oltre ai sessanta attori ha visto lavorare insieme scenografi, tecnici luci , audio, coreografi , il tutto con gratuità di animo ed economico, una bella pagina per questa comunità che ha saputo trovare in questa associazione il senso di appartenenza al proprio visuto al proprio archetipo cristiano.
L’appuntamento per la messa in scena dell’opera :”Il riscatto di Adamo nella venuta di Gesù Cristo” , sabato ventisei Marzo a partire dalle ore undici in via Italia.

Salvatore Conditoopera di cristo web

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.