Stasera a Soverato il concerto del “Quinteto Astor Piazzolla”

Tante le richieste che stanno giungendo da tutta la Calabria per il concerto del “Quinteto Astor Piazzolla” che si esibirà oggi, sabato 24 luglio, alle ore 21.30, nell’anfiteatro del Teatro Comunale di Soverato per una speciale anteprima di Armonie d’Arte Festival per annunciare la nuova partnership con l’Amministrazione della città Perla dello Ionio, per poi riprendere ad agosto nel suo luogo d’elezione che è il Parco archeologico di Scolacium a Borgia. Il cartellone, sempre del solito profilo internazionale, quest’anno prevede anche una nuova strepitosa location, il Parco internazionale della Scultura e della Biodiversità mediterranea, con tanto di illuminazione artistica delle grandi opere che sarà il palcoscenico per star internazionali già dal 10 agosto con lo strepitoso eclettico Stanley Jordan, un gigante del jazz mondiale.

Quella soveratese sarà certamente una serata memorabile, nel segno della grande musica internazionale e della passione che solo i ritmo del Tango, nella sua più autentica espressione, sa suscitare. Sul palco ci saranno Pablo Mainetti, bandoneòn, Serdar Geldymuradov, violino, Armando De La Vega, chitarra, Daniel Falasca, contrabbasso e Nicolàs Guerschberg, pianoforte.

“Il Quinteto Astor Piazzolla – afferma Julian Vat, direttore artistico del gruppo – è l’unica formazione ufficiale creata nel 1998 dalla Fondazione Astor Piazzolla di Buenos Aires con cinque eccezionali musicisti virtuosi che possono esteticamente unificarsi sotto il panorama musicale di Piazzolla e Buenos Aires. L’obiettivo del loro suonare è quello di preservare il suono puro di Piazzolla nel mondo di oggi, esplorando ed eseguendo il vastissimo repertorio di questo eccezionale compositore.”

“L’attuale formazione – specifica Vat – ha effettuato numerosi tour negli Stati Uniti, in America Latina, Europa e Asia, ottenendo importanti riconoscimenti internazionali. Il gruppo, con un notevole grado di abilità virtuosistica e ricca interpretazione artistica, è in grado di far rivivere i classici così come le opere meno conosciute che non hanno avuto la possibilità di essere ascoltati in tutto il mondo, permettendo al pubblico vecchio e nuovo di avere una visione sia nostalgica che fresca del lavoro di Piazzolla.”

“Questo tour – aggiunge il direttore artistico – per commemorare i 100 anni di Astor Piazzolla, è una meravigliosa opportunità per rendere omaggio al grande compositore, ripercorrendo la sua lunga carriera creativa, combinando e contrapponendo nello stesso concerto il suo repertorio classico e popolare, ed esplorando una storia di intensità, passione e genialità. La presenza in Calabria speriamo sia la prima di tante sotto il segno del Maestro.”