Successo a Badolato per le Giornate Europee del Patrimonio

Un successo per le Giornate Europee del Patrimonio con i tanti visitatori di “Italia Nostra Soverato – Guardavalle”, in visita al Convento Francescano di Badolato. Tutti incantati dalla macchina barocca della “Madonna degli Angeli musicanti” e dal Cristo di Fra’ Diego di Careri. 

Sabato 25 Settembre pomeriggio, presso il convento francescano di Santa Maria degli Angeli di Badolato, si è tenuta una interessante manifestazione culturale a cura della sezione “Paolo Orsi” Soverato-Guardavalle di Italia Nostra. L’incontro, promosso ed organizzato nel contesto delle Giornate Europee del Patrimonio 2021, ha visto la partecipazione di decine di ospiti e visitatori provenienti da diverse province della Calabria.

I partecipanti hanno seguito con interesse, all’interno della Chiesa e Convento di Santa Maria degli Angeli, la lectio magistralis del noto restauratore Giuseppe Mantella rimanendo incantati dalla bellezza della seicentesca macchina barocca della “Madonna degli Angeli musicanti” di Fra’ Diego di Careri. Il maestro Mantella, di fama nazionale ed internazionale – attualmente impegnato nel restauro della meravigliosa statua di marzo e bronzo “L’Estasi di Santa Teresa d’Avila”, opera realizzata da Gian Lorenzo Bernini tra il 1645 e 1652 e collocata nella cappella Cornaro presso la Chiesa di Santa Maria della Vittoria a Roma – ha descritto nei dettagli tutte le fasi del restauro avvenute dopo elaborate indagini diagnostiche nei laboratori del progetto “Arte e Fede” presso il Museo Ecclesiastico di Gerace.

La visita è proseguita all’interno del convento grazie alla collaborazione e disponibilità della Comunità “Mondo X”, da 33 anni attiva e presente all’interno della seicentesca struttura religiosa che custodisce anche un’altra straordinaria opera di Fra’ Diego, la statua lignea del Cristo in croce. L’iniziativa si è conclusa con una “passeggiata guidata” a cura degli operatori turistici del Polo di Badolato dell’A.Op.T. “Riviera e Borghi degli Angeli”, che ha offerto l’opportunità di visitare l’incantevole centro storico e l’antica Chiesa di Santa Caterina V.M. d’Alessandria grazie alla collaborazione dell’omonima confraternita religiosa. La chiesa conserva al suo interno il cinquecentesco affresco raffigurante l’omonima santa nella iconografia tradizionale, anch’esso restaurato da Giuseppe Mantella grazie alla campagna nazionale “Salvalarte 2007” di Legambiente.

L’esperienza è stata vissuta con partecipazione emotiva dai tanti soci della sezione “Paolo Orsi” Soverato – Guardavalle di Italia Nostra guidata da Angela Maida e con la presenza del direttivo al completo. Hanno partecipato, inoltre, i soci del gruppo archeologico dell’Amendolea, guidati da Francesco Manglaviti, e numerosi cittadini di Catanzaro e provincia.