Successo per la seconda edizione de “La Notte Azzurra” di Montauro

Se la prima edizione de “La Notte Azzurra” di Montauro è andata bene, la seconda è andata alla grande. Giovedì 4 agosto in tantissimi hanno invaso la passeggiata a mare della costa dei Saraceni. Tutti coloro che hanno preso parte a “La Notte Azzurra” hanno potuto gustare i tanti piatti di pesce azzurro cucinati per l’occasione dal noto chef Emanuele Mancuso.

Si è, inoltre, fatto apprezzare l’impeccabile servizio catering della ditta “Lo Schiavo”. E tra un buon piatto di pesce e un ottimo bicchiere di vino dell’antica e prestigiosa cantina “Duca di Salaparuta” la serata è stata animata dal “Panta Festival” sul cui palco si sono avvicendati gli Skelters, i Mantra 5, gli Sharada e i Meat for dogs. Mentre il pubblico femminile ha riservato un’attenzione particolare alla sfilata di moda e di gioielli griffati Tetty Guerrieri con “L’arte che s’indossa”.

La sfilata e le coreografie sono state curate da Rosalba Catracchia e Loredana Grillo mentre al Da da da beach village è stata allestita l’esposizione artistica “Summer Art Selection”: Elpidio D’Ambra, Livia Larussa, Ludovica Sgromo, Alessandro Leone, Surdesfondspeints, Pole.

Sono questi i nomi (e gli pseudonimi) dei protagonisti di una collettiva che ha consentito agli ospiti non soltanto di osservare o acquistare i pezzi unici in esposizione, sostenendo la produzione artistica locale, ma anche di conoscere la realtà associativa, di parlare con gli artisti stessi e di entrare a far parte di questa comunità che continua a crescere giovando di processi di integrazione orizzontali e del tutto spontanei.

La seconda edizione de “La Notte Azzurra” ha chiuso così i battenti con tanti apprezzamenti e con un arrivederci al prossimo anno.