Taglio corsi serali Alberghiero di Soverato, Rossi: «Sarebbe nefasto per la Calabria»

Il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro rilancia l’allarme del sindaco di Soverato

«Preoccupa l’allarme lanciato dal sindaco di Soverato Ernesto Alecci circa il rischio di cancellazione dei corsi serali dell’Istituto Alberghiero». A sostenerlo è Daniele Rossi, presidente della Camera di Commercio di Catanzaro in una nota diffusa alla stampa: « La contrazione del l’offerta formativa nel settore dell’hospitality in una regione che, accanto a quella agroalimentare, dovrebbe puntare alla vocazione turistica sarebbe un chiaro esempio di mancanza di capacità progettuale da parte dei vertici politici regionali e scolastici».

«In Calabria – prosegue Rossi – abbiamo estremo bisogno di professionalità, soprattutto nel comparto turistico, tanto per l’esigenza di fornire servizi di qualità – che siano quindi all’altezza della nostra meravigliosa terra e di ciò che offre -, tanto per la necessità di far crescere tutto il sistema che ruota attorno l’offerta turistica. La scuola e i sui corsi professionalizzanti permettono di perseguire questo obiettivo: qualsiasi motivazione dovesse indurre la riduzione dell’offerta formativa, non porterebbe comunque ad un vantaggio per la Calabria, anzi si tradurrebbe in un’operazione recessiva».

E conclude: «Bene ha fatto quindi il sindaco Alecci a sollevare il problema, sia che esso si presenti a Soverato, sia che coinvolga altre realtà scolastiche calabresi. Mi auguro che, qualora le notizie riportate dal sindaco corrispondano a verità, le istituzioni regionali abbiano la forza e la voglia di adoperarsi per scongiurare un’eventualità, come detto, nefasta per il futuro della Calabria.