Teatro dell’assurdo a Soverato

 A teatro, tutto è falso e tutto è vero; e c’è un vero teatrale che è più vero della realtà. Lo ha dimostrato lo spettacolo di Franco Procopio, il 14 al Comunale, che ha messo in scena situazioni paradossali e con la capacità di regista e attori di trasformare le parole e i gesti in sensazioni.

Tutto all’insegna dell’inatteso, che è l’anima stessa del teatro, e coinvolge gli spettatori. Integrano la recitazione una scenografia essenziale ma adeguatamente espressiva; un movimento degli attori che ricorda la danza; e gli indovinati costumi di Mariella Bruzzese.