Tecnologia Blockchain for dummies: una guida per principianti

Blockchain per principianti è una delle parole chiave più cercate su Internet. La popolarità di questa tecnologia è cresciuta enormemente negli ultimi anni. Con l’adozione sempre maggiore della blockchain da parte di aziende, governi e imprese, è aumentato anche il valore dell’apprendimento della blockchain in Italia. Conoscendo la tecnologia blockchain, farai parte della prossima generazione e capirai come si modellerà la nostra economia nel prossimo futuro.

Tutorial Blockchain per principianti: cos’è la blockchain?

Blockchain è un sistema di contabilità peer-to-peer che consente agli utenti (o peer) di effettuare transazioni tra di loro senza alcuna autorità centralizzata. La rete peer-to-peer è completamente decentralizzata. Per renderlo decentralizzato, ogni peer porta una copia del libro mastro. Il registro può essere una copia completa o una copia minima necessaria per rimanere connesso e funzionale alla rete.

Per garantire il consenso tra le transazioni, vengono utilizzati diversi metodi di consenso come Proof-of-Work, Proof-Stake. Inoltre, ogni transazione è completamente protetta con l’aiuto di algoritmi crittografici avanzati. Si tratta di una tecnologia sicura dove comprare dogecoin. Chiaramente, l’intero meccanismo blockchain viene utilizzato per garantire la fiducia, l’immutabilità e la trasparenza. L’idea è l’esatto contrario della centralizzazione.

In breve, è una rete con pari in grado di effettuare transazioni senza alcuna autorità centralizzata. Questa semplice idea sta cambiando da sola il modo in cui funzionano le industrie e l’economia. Essa ha consentito fin dal principio di comprare e acquistare bitcoin tramite un portafoglio blockchain.

Architettura Blockchain per principianti
I componenti chiave dell’architettura blockchain sono:
● Transazioni
● Blocchi
● Consenso

Oltre ai componenti generali, esistono diversi tipi di architettura blockchain, tra cui l’architettura blockchain pubblica, privata e consortile.
Blocchi
Una blockchain è composta da blocchi memorizzati in modo lineare in cui l’ultimo blocco è collegato al blocco precedente. Ognuno di essi contiene dati. La struttura dei dati archiviati all’interno del blocco è determinata dal tipo di blockchain e da come vengono gestiti.

Possiamo prendere l’esempio della blockchain bitcoin. Un blocco nella blockchain di bitcoin contiene le informazioni di base su una transazione, incluso il destinatario, il mittente e la quantità di bitcoin trasferita.

Il primo blocco di qualsiasi blockchain è noto come blocco Genesis. Solo il blocco di genesi non ha alcun blocco precedente.

In un blocco sono presenti informazioni importanti note come hash. L’hash viene utilizzato per determinare l’autenticità di qualsiasi blocco e se deve essere collegato o meno alla catena corrente. L’hash è unico per ogni blocco e quindi non può essere replicato da alcun blocco dannoso.

La struttura di ogni blocco può essere divisa in tre parti: i dati, l’hash e l’hash del blocco precedente.
Transazione
Una transazione avviene all’interno della rete quando un peer invia informazioni a un altro peer. È un elemento chiave di qualsiasi blockchain.

Una transazione è costituita da informazioni, inclusi il mittente, il destinatario e il valore. È simile a una transazione eseguita sulle moderne piattaforme di carte di credito. L’unica differenza è che la transazione qui avviene senza un’autorità centralizzata. Sulla rete bitcoin, la transazione più eseguita è comprare bitcoin con carta di credito.

Un semplice esempio potrebbe essere un utente che invia bitcoin a un altro utente. La transazione avvia una blockchain a contratto concordato che cambia il suo stato. Poiché l’intera blockchain è una rete decentralizzata, deve essere aggiornata da tutti i nodi. Ogni nodo contiene una copia esatta del libro mastro e, quindi, viene creato uno stato di blockchain. Ogni singola transazione può avviare un cambiamento di stato.

Consenso
L’ultima parte importante dell’architettura blockchain è il consenso. È il metodo attraverso il quale una transazione viene convalidata. Ad ogni blockchain può essere associato un metodo di consenso diverso. Ad esempio, bitcoin utilizza Proof-of-Work (PoW), mentre Ethereum utilizza Proof-of-Stake (PoS).

Come funziona la blockchain?
Passaggio 1: nel primo passaggio viene richiesta una transazione. La transazione può avvenire per trasferire informazioni o qualche bene di valore monetario, come comprare bitcoin.

Passaggio 2: viene creato un blocco per rappresentare la transazione. Tuttavia, la transazione non è stata ancora convalidata.

Passaggio 3: il blocco con la transazione viene ora inviato ai nodi di rete. Se è una blockchain pubblica, viene inviata a ciascun nodo. Ogni blocco è costituito dai dati, dall’hash del blocco precedente e dall’hash del blocco corrente.

Passaggio 4: i nodi iniziano ora a convalidare in base al metodo di consenso utilizzato. Nel caso di bitcoin, viene utilizzato Proof-of-Work (PoW).

Passaggio 5: dopo la convalida riuscita, il nodo ora riceve una ricompensa in base al proprio impegno e la transazione è completata.