Terrazza in un area demaniale, sequestro e denuncia

Scoperta un’occupazione abusiva del demanio marittimo a Falerna. Militari delle stazioni Carabinieri forestale di Nocera Terinese e di Lamezia unitamente ai militari della Guardia Costiera delegazione di spiaggia di Amantea, sono intervenuti a Falerna marina, riscontrando l’esecuzione di lavori di movimento terra e lavori edilizi in assenza dei previsti titoli abilitativi, in un’area facente parte del demanio marittimo.

In particolare, i gestori di una struttura estiva balneare, oggetto di regolare concessione, nelle aree adiacenti alla concessione stessa, hanno proceduto ad effettuare sbancamenti con movimenti di terra e di grossi massi nell’arenile, tramite un mezzo meccanico, nonché la realizzazione di una terrazza pavimentata in cemento ed utilizzata per la ristorazione.

Effettuati gli accertamenti di rito, anche tramite l’Ufficio Tecnico del comune di Falerna, è stato accertato che i lavori sono stati eseguiti in zona vincolata paesaggisticamente, di natura demaniale, senza alcun preventivo nulla osta, concessione, e titolo edilizio.

I titolari della struttura sono stati deferiti alla competente Autorità giudiziaria e l’area interessata dai lavori di movimento terra, estesa circa 800 metri quadri, e la struttura edilizia, estesa circa 60 metri quadri, sono stati sottoposti a sequestro, convalidati dalla stessa Autorità Giudiziaria.