Torna la classicissima Santo Stefano-Gambarie d’Aspromonte

IMG_0208Si riaccendono i motori all’ombra dello stretto per quella Santo Stefano-Gambarie che tra gli anni 70 e 80 ha portato l’Aspromonte alla ribalta delle cronache nazionali. Dopo lunga sosta, si riparte grazie alla fattiva collaborazione tra l’associazione sportiva organizzatrice Condina Motorsport, l’Automobile Club di Reggio calabria, ACI Sport Italia, il comune di Santo Stefano in Aspromonte, la provincia di Reggio Calabria, la regione Calabria ed il Parco nazionale d’Aspromonte. Il programma della manifestazione vede concentrate nella mattinata di sabato 9 le verifiche di rito, a seguire le prove ufficiali e la gara domenica mattina. L’intento è quello di riportare, dopo questa edizione di ritorno, la corsa ai fasti di un tempo facendo innamorare i più grandi campioni di oggi, così come avvenne tanti anni fa con Nesti e Scola, di un percorso impegnativo immerso in quello che è conosciuto come uno dei boschi più fitti d’Europa. Si riparte senza titolarità alcuna, nei giorni in cui il CIVM prende respiro ed attende la Svolte di Popoli abruzzese del 24 Luglio dopo l’abdicazione all’ufficialità da parte della Rieti-Terminillo, si riparte forti di una storia che ricorda l’epica edizione del 1982 con 350 iscritti quando le gare in salita per antonomasia, in Calabria erano la Coppa Sila, La Ponte Corace-Tiriolo e la Santo Stefano Gambarie. Numerose le manifestazioni organizzate a cornice dell’evento in quella che viene annoverata come una delle più belle località turistico montane del sud Italia.

Massimiliano Giorla

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.