Traffico di anabolizzanti, scarcerato 31enne soveratese

Era finito nei guai all’intemo di una maxi-inchiesta su un presunto traf­fico di sostanze anabolizzanti Rocco Pittelli, giovane 31enne sovera­tese che ha chiesto e ottenuto la re­visione della sua posizione. Il tribunale della libertà di Caltanissetta ha annullato in toto l’ordinanza cautelare a suo carico, accogliendo la tesi difensiva contenuta nell’istanza di riesame redatta dagli avvocati Matteo Caridi e Vincenzo Caridi del foro di Catanzaro.

L’operazione, condotta dalla Procura della Repubblica di Enna, aveva preso sostanza a fine febbraio a seguito di numerosi per­quisizioni e sequestri effettuati, a carico di oltre cinquanta indagati, molti dei quali erano stati sottopo­sti a ordinanza di custodia cautela­re in carcere, insieme ad altri nove indagati.

Solo Rocco Pittelli, all’esito dell’interrogatorio di garanzia, in occasione del quale aveva cercato di spiegare la sua posizione, era sta­to sottoposto agli arresti domicilia­ri il 19 marzo scorso, per poi essere dopo poco liberato, in seguito all’annullamento chiesto dai suoi difensori e accolto dalla sezione unica presieduta da Andrea Salva­tore Catalano.