Tragedia nel catanzarese, 44enne guardia giurata si uccide con la pistola di ordinanza


Si è sparata un colpo in testa con la pistola che aveva in dotazione, in casa, ieri sera, una donna 44enne di professione guardia giurata.

La donna, dopo cena, nella sua abitazione di Gimigliano, si è allontanata e ha scelto di farla finita.

Sul posto i carabinieri della locale stazione e la professoressa Isabella Aquila dell’Istituto di Medicina legale dell’Università Magna Graecia di Catanzaro. Nelle prossime ore sarà conferito l’incarico per l’autopsia.