Trapiantato un organo da una ultracentenaria, è la prima volta al mondo

 L’operazione è avvenuta con successo all’Ospedale San Giovanni di Dio di Firenze, il ricevente sta bene.

Per la prima volta al mondo è stato donato a scopo di trapianto un organo da una persona ultracentenaria. Il prelievo, che non ha precedenti documentati nella letteratura scientifica, è stato effettuato la scorsa settimana su una donna deceduta a 100 anni, 10 mesi e 1 giorno. Il suo fegato, con il via libera dei coordinamenti operativi del Centro regionale trapianti della Toscana e del Centro nazionale trapianti, è stato giudicato idoneo e trapiantato con successo in una persona in lista d’attesa presso l’Azienda ospedaliero-universitaria di Pisa.

L’intervento è riuscito e il paziente è in buone condizioni. In precedenza la donatrice di organi più anziana mai registrata in Italia era una donna deceduta a Fabriano a 97 anni e 7 mesi a fine ottobre scorso, un caso che aveva affiancato altri quattro prelievi da persone 97enni realizzati nel 2003, nel 2008, nel 2018 e nel 2019.

Nel 2021, rileva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sono stati 188 i donatori di organi ultraottantenni, il 13,6% del totale, ai quali si sono aggiunti 461 donatori deceduti tra i 65 e i 79 anni: quasi un donatore su due era over 65, mentre l’età media dei donatori utilizzati è di 60,4 anni.