Trascinata sotto un treno a causa del cappotto incastrato nelle porte, si ritrova amputata

Martedì 4 gennaio, una ragazza di 18 anni è stata investita da un treno nella stazione di Saint-Cloud in Francia. Il suo cappotto si è incastrato nelle porte e il treno è partito senza che lei potesse scendere. I chirurghi sono riusciti a salvarle la gamba destra, ma non il braccio.

Durante il tentativo di scendere da un treno, il cappotto di una giovane ragazza è rimasto incastrato nella porta che si è chiusa automaticamente. Il treno è quindi partito mentre vi era agganciato.

“E’ stata trascinata sotto il treno per diversi metri”, confida ai media parigini una fonte della polizia. “Il suo braccio è stato reciso all’altezza della spalla e la sua gamba all’estremità superiore del perone tibiale”.

In condizioni critiche, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello  “Sportello dei Diritti”, la giovane è stata trasportata all’ospedale Georges Pompidou. Grazie ai chirurghi, “si è potuta salvare la gamba destra ma non si è potuta evitare l’amputazione del braccio destro”, spiega la fonte della polizia.