Trasportava rifiuti senza autorizzazione nel catanzarese, furgone sequestrato e imprenditore edile denunciato

Materiale edile di scarto erano i rifiuti che trasportava sul suo furgone cassonato, senza le prescritte autorizzazioni, un 74enne imprenditore edile già noto alle forze di polizia per reati ambientali ed urbanistici.

I carabinieri di Botricello, nella provincia di Catanzaro, lo hanno così denunciato per attività di gestione rifiuti non autorizzata. Sequestrato il mezzo di lavoro sul quale trasportava i rifiuti, che verranno poi smaltiti secondo le normative vigenti.

La mancanza dell’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali, costituito presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed articolato in Sezioni, con sede presso le Camere di commercio dei capoluoghi di regione, è il requisito per il quale ora l’imprenditore edile rischia fino a un anno di arresto o il pagamento di un’ammenda da duemilaseicento a ventiseimila euro.