Trasporti, due nuovi treni per la tratta Catanzaro-Cosenza

Ferrovie della Calabria ha presentato questa mattina alla stazione di Catanzaro due automotrici Stadler che potenzieranno l’esercizio del trasporto ferroviario sulla tratta che collega le due città calabresi: i due treni, del costo complessivo di 5 milioni, sono stati acquistati grazie a un finanziamento del Por Calabria Fesr 2014-2020.

“È un altro passo avanti verso l’innovazione del sistema dei trasporti in Calabria – ha dichiarato l’assessore regionale ai Trasporti, Domenica Catalfamo. – Questi convogli incrementeranno il livello di servizio per l’utenza. Il nostro obiettivo è collegare tutti i principali centro calabresi in maniera adeguata a un’utenza sia pendolare sia occasionale con un livello di servizio molto più alto rispetto a quello attuale”.

Per Aristide Vercillo Martino, amministratore unico di Ferrovie della Calabria, si tratta di “uno step importante nel percorso di rinnovamento del nostro parco rotabile, imprenscindibile per il rilancio della società e per garantire un miglior servizio ai calabresi, che in questi ultimi tempi stanno viaggiando su mezzi non consoni al target di una società quale Fdc che vuole essere al centro del sistema del trasporto regionale. Ringrazio poi chi mi ha preceduto, perché si tratta di un progetto predisposto dalla precedente amministrazione regionale”.

Vercillo, che ha annunciato anche l’acquisto di ulteriori 4 nuovi treni, “ancora più innovativi”, per il 2023, ha poi osservato: “L’anno appena trascorso è stato ovviamente molto difficile, come per tutti. Noi abbiamo dato risposte importanti con il sostegno alla retribuzione del personale, integrando con nostre risorse la cassa integrazione, ma è stato comunque un anno molto complicato perché il trasporto è stato di fatto fermo e abbiamo dovuto sopportare costi pesanti a causa del Covid e dei minori ricavi conseguiti”.

“Devo comunque evidenziare che abbiamo avuto un importante sostegno dalla Regione, dal governo, e dalla nostra associazione nazionale Asstra. Ora speriamo – ha concluso l’amministratore unico di Ferrovie della Calabria – che questa ripresa possa portare a un futuro diverso. L’auspicio infine è che la Giunta regionale che arriverà sostenga Ferrovie della Calabria come realtà centrale del trasporto calabrese”.