Trasversale delle Serre. Lo stato dell’arte e le promesse della politica

In data 11 dicembre 2019 ho scritto ufficialmente all’Anas, in qualità di Presidente del Comitato “Trasversale delle Serre-50 anni di sviluppo negato” , chiedendo di sapere come mai, quasi a fine anno, non ci fosse nessuna novità circa l’appalto dei lavori della Trasversale che riguardano i tratti relativi al superamento del cimitero di Vazzano e al Superamento del colle dello Scornari.

L’Anas ha risposto con e-mail comunicandomi che il Progetto Definitivo, per quanto riguarda il Tronco 1° lotto 1° stralcio 1° – completamento: Superamento del cimitero di Vazzano, pari ad un importo di 8,32 Milioni di euro, è stato ultimato e la relativa Conferenza dei Servizi si è conclusa con esito positivo. Il progetto, trasmesso al Comitato Tecnico Amministrativo del provveditorato alle Opere Pubbliche di Calabria e Sicilia nel mese di novembre, è in attesa del relativo parere, obbligatorio per legge. successivamente si sarebbe provveduto a completare il Progetto Esecutivo, già avviato per quanto possibile, per la successiva appaltabilita’ dei lavori che è stata aggiornata all’anno 2020. Senza indicare un termine preciso .

Per quanto riguarda invece il Tronco 1° lotto 1° stralcio 2° – completamento: Superamento del colle dello Scornari, importo di 20,08 Mln di euro, l’Anas ha comunicato che anche per questo intervento il Progetto Definitivo è stato completato. La Conferenza dei Servizi e l’esame presso il Comitato Tecnico Amministrativo si sono conclusi con esito positivo. E’ stato anche completato l’aggiornamento del progetto in base alle prescrizioni rilasciate dal CTA e dagli Enti chiamati in Conferenza. La verifica del progetto ex art. 26 Dlgs 50/2016 è in corso presso la competente struttura ANAS ed il Progetto Esecutivo per il successivo appalto dei lavori è stato avviato, ma per il completamento dovrà recepire le conclusioni della citata verifica. Anche per questo tronco, quindi , l’appaltabilità è stata aggiornata all’anno 2020 senza indicarne un termine.

Lo stato dell’arte relativo ai lavori della Trasversale è questo. Altra questione invece è quella legata al versante ionico e, più precisamente, al tronco unico Gagliato – Satriano/Soverato, per il quale si è pervenuti all’accordo tra Anas – Regione – provincia di Catanzaro – comuni interessati e Comitato “Trasversale delle Serre “, per la rettifica dell’originario progetto, facendo confluire i finanziamenti già stanziati per l’utilizzo nel tracciato definitivo della strada provinciale “Gagliato mare”, che come da accordi sottoscritti e da progettazione di massima dovrà avere tutte le caratteristiche della Trasversale (con tutti i requisiti di una strada confortevole e sicura).

A questo punto, se la politica, di destra o di sinistra, si deve occupare di questa infrastruttura lo faccia in modo serio e determinato, metta da parte beghe localistiche e prime geniture, si concentri sulla necessità sempre più impellente di consentire a questa parte di territorio calabro di uscire da un atavico isolamento che incentiva sempre di più la fuga dei giovani e delle poche aziende rimaste, sempre più in difficoltà per la carenza di vie di comunicazione moderne.

Se qualche candidato al Consiglio Regionale pensa di spendersi per il problema della Trasversale delle Serre, facendone cavallo di battaglia per la propria campagna elettorale, sappia che lo aspetteremo al varco, perché ormai è passato il tempo dei creduloni, quando ogni promessa si trasformava magicamente in consenso elettorale. I cittadini sono stanchi ed hanno perso la fiducia. Non sono più disposti ad assistere alle solite performance che riportano alla memoria un braccio di un noto politico rivolto verso un pilastro arrugginito per indicare “la via dello sviluppo “. Abbiate rispetto.

Fioravante Schiavello – Presidente Comitato “Trasversale delle Serre – 50 anni di sviluppo negato”