Travolto e ucciso alla vigilia di Natale, arrestato un 60enne calabrese


E’ stato arrestato il presunto pirata della strada che la sera della vigilia di Natale avrebbe travolto e ucciso il 43enne Andrea Lodi Rizzini, sulla strada tra Viadana (Mantova) e Boretto (Emilia Romagna). Si tratta di un 60enne originario della provincia di Cosenza ma da tempo residente in Svizzera: ci sarebbe stato lui alla guida della Bmw serie 1 che in quel tratto di strada avrebbe investito Lodi Rizzini.

Quest’ultimo, dopo aver cenato con il padre, si stava dirigendo da alcuni amici in un locale di Boretto. Partito in sella alla sua bicicletta elettrica, aveva dovuto abbandonarla sul ciglio della strada per via di una foratura, proseguendo poi a piedi. E’ mentre camminava a piedi che sarebbe stato investito.

Il 60enne alla guida della Bmw è stato individuato grazie alle serrate indagini dei carabinieri di Viadana: sul luogo dell’incidente sono stati trovati dei frammenti di carrozzeria, le evidenze raccolte sono state poi confrontate con quanto registrato dalle telecamere di videosorveglianza dei paesi limitrofi. L’uomo è già stato arrestato e trasferito in carcere: è accusato di omicidio stradale e omissione di soccorso.

La salma di Andrea Lodi Rizzini, sottoposta ad autopsia, è stata già riconsegnata ai familiari. Il funerale sarà celebrato venerdì mattina a Cogozzo, la frazione di Viadana dove il 43enne viveva.