Triste scoperta durante lavori in casa, lo scheletro di un bambino cade dal soffitto

Una svedese era impegnata a ristrutturare casa quando una scatola con le ossa di un bambino le è caduta addosso.

Il villaggio di Tierp, a circa 110 chilometri da Stoccolma, è stato teatro di un misterioso ritrovamento. Durante i lavori di ristrutturazione, una svedese si è imbattuta nelle ossa di un bambino. La casa è stata costruita nel 1791.

Quindi lo scheletro potrebbe essere rimasto nascosto nel soffitto per molto tempo. Un portavoce della polizia afferma che non si può escludere un omicidio. Quando Therese Blixt stava facendo lavori di ristrutturazione della sua casa, ha scoperto i resti di un bambino sconosciuto, come riporta il giornale svedese “Expressen”.

“Quando stavamo segando il soffitto in uno dei soggiorni, una vecchia scatola di legno fatta a mano è caduta dal soffitto”, ricorda la giovane donna. Passato il momento di curiosità, ha aperto la scatola, ed è arrivato lo shock: lo scheletro di un bambino piccolo era avvolto in asciugamani all’interno. Il bambino morto potrebbe essere rimasto nascosto per molto tempo nella scatola di legno in uno spazio tra i soffitti.

Il portavoce della polizia Magnus Jansson Klarin ha dichiarato: “Al momento non si può escludere un crimine di omicidio “.Nel corso delle indagini, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è stata ora disposta una perizia forense per scoprire quando ed eventualmente come si siano verificate le circostanze della morte del bambino.